UN LUOGO A PARIGI

Alla scoperta dei monumenti parigini e della loro attualità. Luoghi da non perdere o poco conosciuti, un'occasione per visitare Parigi in modo diverso.

"Les amoureux qui se bécotent sur les bancs publics..." I grandi romantici non hanno aspettato la celebre canzone di Brassens per fare di Parigi la loro capitale. Un'opera, tra l'altro, è stata loro dedicata: il Mur des "Je t'aime".Nel cuore di Montmartre, nel romantico giardino dello square Jehan-Rictus, gli artisti Frédéric Baron e Claire Kito hanno immaginato un muro sul quale la frase "Ti amo" è scritta in duecentottanta lingue. Gli innamorati di tutto il mondo vi si recano per baciarsi e farsi fotografare: più discreto e molto più poetico delle migliaia (milioni?) di lucchetti che gli innamorati attaccano, da qualche anno, sulle barriere del Pont des Arts! Consigliamo piuttosto di andare un po' più lontano, dalle parti del Jardin du Luxembourg, dove la grotte du Luxembourg alias la Fontaine Médicis, rimane uno dei luoghi favoriti per gli sbaciucchiamenti di ogni genere: studenti della Sorbona o turisti inteneriti vengono a farsi la corte di fronte ad Aci e Galatea, languidamente distesi sul bordo dell'acqua. Ma alla fine, cosa importa del luogo: a Parigi, baciate chi (e dove)Legenda : Le mur des je t'aime. © Huw Jones/Getty Images Frédéric Granier"Proseguire la passeggiata nella Parigi dell'Amore" :- Parigi cornice di film... d'amore- Arti: Musei e opere romantiche - Notte di coccole: Hotel di fascino- Originale: L'amore si celebra in mille modi diversi- LA TOP 3 dei ristoranti che celebrano l'amore- IL TOP 3 delle panchine dove baciarsi- IL TOP 3 dei libri
Una notte in un hotel di fascino? La capitale francese ne è piena! Appuntamento all'hotel Montmartre mon amour (7, rue Paul-Albert, Parigi 18° arrondissement), aperto nel 2012: una struttura 4 stelle che vuole essere un inno agli amori celebri.Rosso intenso, poesie disseminate nella decorazione, camere tematiche (Marcel Cerdan e Édith Piaf, Paul Verlaine e Arthur Rimbaud)... Persino le gaufre, servite a colazione, sono a forma di cuore! Altro "hotel poetico" imprescindibile della capitale: L'Apostrophe (3, rue de Chevreuse, Parigi 6° arrondissement), vicino a Montparnasse. Questo luogo, progettato da tre artisti, una fotografa, un architetto e una pittrice, incanterà gli amanti della poesia e dei piaceri acquatici (i bagni high-tech sono strepitosi)! Infine, impossibile resistere alla splendida struttura dal nome molto sobrio, L'Hôtel (13, rue des Beaux-Arts, Parigi 6° arrondissement), ultima dimora di Oscar Wilde e luogo romantico apprezzato da molti personaggi famosi. Il posto ideale per fare una dichiarazione d'amore. I meno fortunati potranno ripiegare sul bar dell'hotel, altrettanto incantevole.Legenda : Hôtel Montmartre mon amour. © Christophe Bielsa Frédéric Granier"Proseguire la passeggiata nella Parigi dell'Amore" :- Parigi cornice di film... d'amore- Arti: Musei e opere romantiche - Imprescindibili: Luoghi simbolici - Originale: L'amore si celebra in mille modi diversi- LA TOP 3 dei ristoranti che celebrano l'amore- IL TOP 3 delle panchine dove baciarsi- IL TOP 3 dei libri
Capitale dell'amore, Parigi è anche la capitale delle arti... Appuntamento al Musée Delacroix (6, rue de Furstenberg, Parigi 6° arrondissement) per ammirarvi il sublime Roméo et Juliette au tombeau des Capulet, uno dei venti quadri che l'artista dedicò alle opere di Shakespeare: vi si rappresenta Romeo che sostiene la sua sposta coperta da un panno, giusto prima di partire per l'altro mondo.Tensione erotica, gestualità teatrale, una punta di macabro: una sintesi perfetta dell'arte romantica... Meno morboso, Le Baiser de Rodin rimane uno dei capolavori più folgoranti del museo dedicato allo scultore (79, rue de Varenne, Parigi 7° arrondissement): una perfetta rappresentazione di una coppia di innamorati, che in origine doveva illustrare una scena dell'Inferno della Divina Commedia di Dante. Rodin, cosciente che una rappresentazione così perfetta della gioia e della sensualità sarebbe entrata in contraddizione con il suo grande progetto, decise fortunatamente di farne un'opera autonoma... Infine, gli innamorati non devono assolutamente lasciarsi sfuggire il discreto Musée de la Vie romantique (16, rue Chaptal, Parigi 9° arrondissement), che raccoglie una straordinaria collezione di pitture della fine del XIX secolo e che fu fondato da uno dei maestri del romanticismo, l'olandese Ary Scheffer. Meglio aspettare che faccia bello per baciarsi nella serra del museo, che accoglie una deliziosa sala da tè.Legenda : Musée de la Vie romantique ; Le Baiser de Rodin ; Musée Delacroix © Amélie Dupont/Paris Tourist Office ; Hulton Archive/Getty Images ; DR Frédéric Granier"Proseguire la passeggiata nella Parigi dell'Amore" :- Parigi cornice di film... d'amore- Notte di coccole: Hotel di fascino- Imprescindibili: Luoghi simbolici - Originale: L'amore si celebra in mille modi diversi- LA TOP 3 dei ristoranti che celebrano l'amore- IL TOP 3 delle panchine dove baciarsi- IL TOP 3 dei libri
Nascondete questo bacio che non desidero vedere... Ricordiamo che nel film Nuovo Cinema Paradiso, gli abbracci erano tagliati dal proiezionista.Anche in Giappone e in India, la censura fu a lungo molto severa in quest'ambito, contrariamente alla Francia dove i baci del cinema non si contano neanche più. Allora, perché non partire sulle tracce dei più begli abbracci parigini? Salire in barca sul quai de Montebello (Parigi 5° arrondissement), e baciarsi con foga come Cary Grant e Audrey Hepburn in Charade di Stanley Donen (1963). O reinterpretare l'intrigo di Chacun cherche son chat (1996) nel quartiere della Bastille (Parigi 11° arrondissement): è tradizione tubare come due piccioncini al Pause-Café (41, rue de Charonne) come i personaggi del film di Cédric Klapisch. E per gli amanti dei classici, direzione la stazione Pont Cardinet, vicino a Batignolles. È qui che Gabin fa salire la sua amata nella mitica locomotiva di La Bête humaine (1938) di Jean Renoir. Attenzione però, a non ingarbugliarvi nei suoi classici: "hai dei begli occhi, sai?" è tratto da Quai des brumes di Marcel Carné (1938).Legenda : Audrey Hepburn e Cary Grant in Charade. © Rue des Archives/RDA Frédéric Granier"Proseguire la passeggiata nella Parigi dell'Amore" :- Arti: Musei e opere romantiche - Notte di coccole: Hotel di fascino- Imprescindibili: Luoghi simbolici - Originale: L'amore si celebra in mille modi diversi- LA TOP 3 dei ristoranti che celebrano l'amore- IL TOP 3 delle panchine dove baciarsi- IL TOP 3 dei libri